Conosci la Rhodiola?

Oggi parliamo di una pianta che arriva dal freddo e che ci sostiene nei periodi di stress… vi presento la Rhodiola.

La Rhodiola rosea è una pianta succulenta (detta anche pianta “grassa”) con foglie spesse e carnose e fiori dalle tonalità che vanno dal giallo al rosso. Cresce spontaneamente nelle regioni artiche di Europa, nord America e Asia, in particolare nei monti siberiani Altai, dove è conosciuta come “radice d’oro”.

download (1)Il suo utilizzo nella tradizione popolare ha origini molto antiche: già i Vichinghi la utilizzavano sotto forma di infuso per incrementare la resistenza e la forza fisica. Le sue proprietà furono tramandate di generazione in generazione finchè, nel 1753, Linneo diede alla pianta il suo attuale nome scientifico, “Rhodiola rosea”, alludendo al profumo di rosa emanato dai suoi fiori.

Le sue proprietà naturali

La pianta, dovendo sopravvivere in condizioni inospitali, ha sviluppato particolari sostanze biologicamente attive che la aiutano a resistere nel modo migliore ai fattori di stress ambientale. Queste stesse sostanze, contenute nell’estratto di “Rhodiola rosea”, risultano molto utili in determinate situazioni nelle quali l’organismo necessità di “una marcia in più”.

  • affaticamento fisico: utile supporto nell’endurance delle performance sportive. Inoltre le sue capacità antiossidanti contribuiscono a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.
  • affaticamento mentale: contribuisce alla normale circolazione del sangue che è associata al mantenimento della performance e della reattività cerebrale e cognitiva.
  • stress emotivi: aiuta l’organismo a reagire in situazioni di stress emotivo, contribuendo al raggiungimento di un ottimale stato cognitivo e mentale
  • umore: favorisce il tono dell’umore, andando ad agire sui meccanismi che stimolano positivamente il sistema nervoso
  • resistenza muscolare: supporta la normale funzione microcircolatoria, favorendo quindi le prestazioni fisiche e l’adattamento allo sforzo
  • studio o lavoro intenso: grazie al suo potere tonico e adattogeno, aiuta l’organismo a superare situazioni di particolare affaticamento cognitivo

Rhodiola-rosea-antistress-naturale_su_vertical_dyn

Come viene raccolta

La tradizione popolare utilizza tutte le parti della Rhodiola, ma numerosi studi hanno dimostrato che gli attivi più efficaci si trovano nelle sue radici.

Per raggiungere un’elevata concentrazione di sostanze benefiche, le piante sono lasciate crescere per 4-5 anni prima della raccolta. Dopo essere state adeguatamente pulite, tagliate, essiccate e tritate, le radici sono pronte per essere utilizzate.

 

LEGGI ANCHE

 

http://www.farmaciafanni.it/ritrova-energia-leleuterococco/